Irene bedino Irene bedino

R.I.P

Previous Project

Arriva una volta all’anno. Sta ferma, ti osserva da diverse angolazioni, poi bussa inaspettatamente alla tua porta: Lady Halloween.
È andata così. Ottobre. Full immersion di lavoro, dose di imprevisti epocali e una pioggia battente di emozioni complesse da gestire.
In mio soccorso è arrivato un inaspettato sense of humor (horror), che fortunatamente mi ha permesso di seppellire, molto lontano da me, tutto ciò che mi rendeva in quel frangente una masticata morta vivente.
Sepolta sotto 5 metri di sentimenti poco costruttivi e decisamente logoranti, ho deciso di resuscitare evocandoli uno alla volta e uno per tutti.
5 carte e un unico mostro: nato da tutti loro, a contenere tutti loro.
Nella notte più temuta dell’anno gli ho lasciato tempo e spazio per poi – klack -, ri-seppellirlo sotto un marmo, nelle memorie del sottosuolo: lui e tutti i sentimenti che lo rendono maleficamente vivo.

citazione del progetto: Si, dai, celebriamo quei sentimenti che ci rendono morti viventi

Tecniche utilizzate

disegno-digitale

Disegno digitale

disegno-ipad

Disegno su iPad

icona di una bara

R.I.P

illustrazione di un teschio con un solo occhio
illustrazione con denti stretti
illustrazione di un burattino di pezza ricucito
illustrazione di un tarlo
illustrazione di un visto stilizzato all'interno di un vortice di pixel
illustrazione del Re di Halloween una fogura immaginaria che raccoglie le altre illustrazioni del progetto

Previous Project Share Project :

Previous Project
Previous Project